Posts Tagged ‘erba’

Erbavoglio, il tavolo con qualcosa in più!

lunedì, marzo 12th, 2012

Il logo di ErbavoglioNon solo per quest’onda “green” che si sta diffondendo un po’ in tutti campi, ma anche perché la natura in casa sembrerebbe avere notevoli influenze positive sul nostro vivere, ci siamo lanciati in un progetto alquanto particolare: Erbavoglio. Con Erbavoglio, vogliamo capire se è effettivamente possibile portare la natura nelle nostre case, non relegandolo in vasi aggiunti postumi, ma integrando saldamente le piante nei nostri ambienti.

Cominciando con una sorta di provocazione/semplificazione, abbiamo preso la pianta più diffusa nel pianeta, l’erba, e il luogo per l’appoggio più utilizzato, il tavolo, e abbiamo provato a fonderli.

Il problema più grande è stato riuscire a coniugare l’altezza necessaria di terreno, per permettere mantenimento dell’umidità e una corretta espulsione dell’acqua in eccesso, con una necessità progettuale: un tavolo da pranzo deve essere alto 72cm da terra e ci si deve stare sotto con le gambe. Quindi pensare di avere un piano alto oltre i dieci centimetri avrebbe comportato dei problemi. Abbiamo scelto 8 cm totali. In questo spessore devono starci i 2cm di piano che devono sostenere il tutto, circa 1cm di argilla espansa, di cui spiegheremo la funzione più avanti, uno strato di tessuto non tessuto, come filtrante e separatore e 5 cm di buon terreno con la nostra erbetta. Tornando all’argomento argilla espansa, questa dovrebbe risolvere il problema drenaggio. Infatti l’acqua in eccesso scola dal terreno soprastante e arriva all’argilla espansa dove viene intrappolata. Così l’umidità è costante e niente acqua stagnante! Inoltre le radici dell’erba, essendo l’acqua sul fondo del nostro tavolo, devono riuscire ad arrivare fino all’argilla, così la parte di radice dell’erba sfrutta tutta l’altezza, ossia i 5 cm di terra più il centimetro di argilla. Più lunghe sono, più resistente è l’erba. Inoltre, ma questa è una prova nella prova, riuscendo a bagnare solo l’argilla, non dovrebbe esserci bisogno di annaffiare l’erba da sopra. Così questa rimane sempre “asciutta” e utilizzabile. Per fare questo abbiamo pensato a un piccolo scarico, che, se il tavolo dovesse essere utilizzato all’esterno, servirebbe da reale scarico per l’acqua in eccesso, ma se Erbavoglio venisse usato all’interno, lo scolo sarebbe usato per immettere acqua, bagnando l’argilla e di conseguenza l’erba da sotto, lasciando asciutta e pulita la parte superiore. Questa è una prova nella prova perché non sappiamo se effettivamente questo metodo funzionerà… Ma qui si sperimenta!

Più delle parole spiegano le foto…

La fase di costruzione della struttura… 

La fase di realizzazione di Erbavoglio… 

E le foto di rappresentanza dopo alcuni giorni di crescita…